Torrette di Fano: village for family !!

Torrette di Fano “è il villaggio turistico della città”, dico io!!. Spiagge di sabbia infinite, hotel, campeggi, case vacanza, ristoranti, giochi per bambini, bar, attività in genere, shop estivi, e tanti altri servizi, ne fanno un vero luogo di villeggiatura per famiglie, a 4 km dalla città …. tranquillo e piacevole !!

Torrette di Fano la troviamo a sud del centro storico, a circa 4 Km, ed è una piccola frazione conosciuta da fanesi ed altri cittadini provenienti da paesi limitrofi, per essere particolarmente viva nel periodo estivo, quando la località si popola di bagnanti, in gran parte turisti; Torrette, infatti, è sicuramente uno dei luoghi della città con la maggior concentrazione di strutture turistiche!!

Se parliamo di strutture turistiche nel lungomare sud, lontane dal centro, in realtà sono circa 5 km, dal Ponte Metauro, fino Ponte Sasso ove il turismo è veramente “padrone”. Mentre di Pontesasso parleremo più avanti in modo maggiormente approfondito, oggi  puntiamo lo sguardo sulla zona che va dal Ponte, appunto, alla località di Torrette…..

…..dicevamo da Ponte sul Metauro, storico ingresso sud della città di Fano, ove ci fu la leggendaria Battaglia del Metauro tra Romani e Cartaginesi (22 giugno 207 a.c.) che portò i romani, vittoriosi, a dare il nome all’attuale Fanum Fortunae .

Da qui, verso sud, lungo la strada statale adriatica, si rincorrono vegetazioni agricole, fino qualche tempo fa molto sfruttate in zona, e strutture turistiche di ogni tipo: a farla da padrone sono i Campeggi molto belli, capienti e con tanti servizi, tra i migliori delle Marche, poi troviamo Agricampeggi, Case Vacanza, Affittacamere, Appartamenti, ed ogni altro tipo di struttura turistica. Da Ponte Metauro, passando Metaurilia, per arrivare a Torrette di Fano, sono 3 chilometri ormai interamente dedicati a queste strutture, che nel periodo estivo rivivono come intere piccole cittadine tanto da riuscire a donare ai tanti turisti presenti, vacanze indimenticabili.

Una curiosità: dicevamo che fino a qualche tempo fa, lungo questa statale, erano molto in voga le vegetazioni agricole. Percorrendo questa strada, sia alla vostra destra che alla vostra sinistra noterete delle casette la cui forma è praticamente identica (guardate quelle rimaste come un tempo, quelle più vecchie – anche tutte le altre, poi rinnovate, erano uguali). Queste case erano state costruite da Mussolini e “regalate” a chi si adoperava nella lavorazione dei terreni che dalla casa si spingono fino alla ferrovia: un modo per incentivare l’agricoltura. Oggi alcuni di questi appezzamenti terrieri con annesse case si sono trasformati in campeggi.

Torrette di Fano

Percorrendo la statale, in arrivo verso Torrette, appunto, dapprima notiamo un gruppetto di case (in foto in mezzo al verde) che rappresenta il nucleo abitativo della zona, e continuando, sempre provenendo da Fano, sulla destra la struttura del vecchio Albergo Torrette, e di fronte un sottopasso ferroviario che apre le porte del fantastico “centro turistico di Torrette”: un grande parcheggio, un meraviglioso giardino, un viale pedonale, hotel, ristoranti,  appartamenti, attività, fanno risplendere la stagione estiva di questa frazione Fanese tanto da metterla al centro dell’attenzione dell’intera città.

Lunghe spiagge di sabbia con Stabilimenti Balneari Full Service, e Servizi di ogni genere nel retrostante lungomare, la rendono particolarmente adatta a famiglie con bambini tanto che agli operatori piace etichettarla come “village for family”.

Torrette di Fano Spiaggia

Se state pensando di venire in vacanza da queste parti noi vi consigliamo di prenderla in considerazione senza aver timore che la distanza con il centro storico (4km appena) possa precludervi la visita: da qui una serie di servizi presenti, molti adottati anche dalle stesse strutture, vi poteranno a conoscere non solo la città di Fano ma anche tutto il territorio provinciale ed oltre. Informazioni potete chiederle negli IAT comunali, presso la nostra Pro loco di Fano o presso l’associazione Torrette Promotion (associazione di operatori turistici della località)

Se volete conoscere le strutture presenti invece potete consultare la >>>  Guida all’ospitalità del Comune di Fano

Se volete saperne di più su tutto il litorale Fanese potete consultare invece il nostro articolo >>> http://destinazionefano.it/fano-mare-bandiera-blu-cosa-troviamo/

 

Se parliamo di Torrette, ci sembra anche giusto farvi entrare nella sua storia.

Il nome Torrette arriva da una struttura, ancora presente lungo la statale Adriatica, proprio di fronte al sottopasso ferroviario, che da sempre ha due grandi torri ai lati e che ha fatto la storia della località dapprima come abitazione di nobili e conti, poi come Albergo Torrette, ora in disuso.

 

 

Cit.

“L’antico maniero a fianco alla chiesa, conosciuto come Albergo Torrette (quello con due torri che danno il nome alla frazione), risale ai primi decenni del 1700 e nacque come residenza estiva della nobile famiglia fanese Tomani. Successivamente (metà settecento), nell’area antistante lo stabile, venne costruita un’ osteria, per molti passanti luogo di sosta. Esiste inoltre un interessante raccolta di piante topografiche redatte nel 1802 dall’ agrimensore Clemente Campanari, che permette di osservare tra le varie possessioni della famiglia Tomani Nolfi Pili, anche quella delle Torrette. Vi si riconosce l’edificio con le due torri, alle quali risultano annesse una casa colonica (lato sud) e una chiesa (lato nord). C’e poi disegnata l’osteria con un porticato ed un’ altra casa colonica. La possessione, che veniva definita “in vocabolo Osteria Nuova e posta nella Cura delle Caminate”, nel 1804 fu venduta a Bali Camillo Marcolini, i quali diedero inizio all’opera di prosciugamento delle molte paludi che allora persistevano. Nel 1887 il Conte Camillo Marcolini vendette il podere con la villa a Giuseppe e Adeodato Ugolini di Pesaro che utilizzandola per attività agricole, la fece declassare a fabbricato rurale. Vennero realizzati pure dei cambiamenti alla struttura, come l’eliminazione della chiesetta, e venne rimossa anche l’osteria. In seguito un nuovo edificio, con magazzini ed essiccatoi per il tabacco, occupò l’area vicina; la parte verso la Statale di questo fabbricato fu destinata a nuova chiesa, quella che c’è tutt’oggi. Nel 1926 l’antica residenza di villeggiatura fu acquistata da una società immobiliare di Bologna, la quale apportò ulteriori mutamenti (fu demolita e ricostruita la parte verso Marotta) per farne uno splendido albergo, che essendo all’epoca unico nella zona, non mancò di ospitare personaggi illustri.

Un curiosità: La riviera che comprendere Metaurilia, Torrette di Fano e Pontessasso di Fano (ne parleremo prossimamente) è stata anche definita in passato Riviera delle Lanterne. “Una leggenda narra che i corsari stavano per attraccare nel lungomare quanto i contadini della zona accesero una infinita serie di lanterne nelle immediate colline dell’eventoterra tanto da spaventarli e farli scappare: così salvarono la loro terra!!”

Da due anni al centro delle attività di Torrette di Fano c’è la Notte dei Desideri realizzata dalla Proloco di Fano in collaborazione con Torrette Promotion che potete trovare nel Programma Eventi ProLoco.

Di seguito un video che vi racconta Torrette e l’evento delle lanterne.

 

 

 

 

 

Leave A Comment